275 - 1 Giardini Novembre 2015 (digitale)

275 - 1 Giardini Novembre 2015 (digitale)
Codice Prodotto: GD.275-1
Disponibilità: In Magazzino
Prezzo: 1,59€
Pz:  
   - O -   

I colori dell’autunno sul Lago di Losanna introducono questo numero dedicato all’attualità e all’ambiente.

Ricercatori dell’Università di Pisa studiando le alghe dell’isola di Capraia hanno individuato la possibilità di prevedere quando un ecosistema si avvicina al collasso e la conseguente sua perdita della biodiversità: si tratta di analizzare i cambiamenti in relazione al tempo e la loro gradualità.

Il CNR in una conferenza stampa a Expo a proposito di siccità, di degrado e di cattiva gestione del territorio, segnala che un’ampia zona del nostro Paese è a rischio desertificazione: una previsione di aumento della temperatura di 4 – 6 gradi entro la fine del secolo con contemporaneo calo delle precipitazioni, non potrà che generare una forte aridità.

A Expo è stata anche presentata la startup che bonifica il dissesto idrogeologico con micro-ecosistemi di piante: si utilizzano erbacee che, abbinate ai microrganismi del suolo, sviluppano apparati radicali folti e resistenti in grado di contrastare l’erosione superficiale di suolo.

Come sostiene Paolo Pistis, maestro di biodinamica, il giardino è un organismo vivente da mantenere il più possibile a ciclo chiuso, facendo in modo che le soluzioni ad eventuali problemi siano prodotte dal suo stesso interno.

Il tema dell’ambiente e delle produzioni alimentari è emerso di riflesso anche nelle fiere dell’autunno: a Flora Trade è stato presentato l’esperimento di coltivazione subacquea di Noli, il Nemo’s Garden, un orto posto a 12 metri di profondità marina studiato per la coltivazione dei vegetali destinati all’alimentazione umana in zone dove le condizioni ambientali estreme non permettono una coltivazione terrestre.

Ancora a Expo, tra i tanti giardini progettati nei padiglioni, abbiamo scelto quello del Bahrain concepito come una successione di dieci frutteti intersecati da pareti e spazi tali da richiamare l’archeologia del Paese. Le piante erano state scelte tra le più caratteristiche a rappresentare il grande patrimonio agrario di questa terra rigogliosa ricca di sorgenti di acqua dolce.

L’inusuale copertina di questo numero ricorda “Giardini di seta” la bella mostra di tessuti, abiti e botanica tenutasi a Como e in particolare le memorabili collezioni di sete a temi vegetali di Ken Scott che gli valsero l’appellativo di “giardiniere della moda”.

Piante di stagione sono le viole, coltivate e qui proposte da Andrea Pironi. Graziosissime, vivaci e colorate, non temono il gelo e poste a dimora in autunno superano l’inverno più rigido, regalando a primavera il meglio sé.

Tags:

Logos Publishing © 2019 - P.IVA: 02313240364 - Strada Curtatona n.5/2 - 41126 Modena (MO) - ITALIA | REA Modena No. 281025 - C.S. 42.200 Euro

Giardini Store © 2019