273 - Giardini Maggio 2015

273 - Giardini Maggio 2015
Editori: Logos Publishing
Codice Prodotto: GD.273
Disponibilità: In Magazzino
Prezzo: 3,60€ 1,80€
Pz:  
   - O -   
Disponibile anche nella versione digitale

Ovunque questo mese nei giardini è un tripudio di rose, rose antiche con la grazia e la fragilità degli oggetti preziosi o rose moderne rifiorenti, colorate, profumatissime e con una vigoria che non ha pari. Quali preferire? Esistono anche, create con sapiente ibridazione, rose che vantano le caratteristiche di entrambe: sono le rose inglesi. Queste rose, però, per crescere bene anche in Italia necessitano di cure adeguate. Andrea Emiliani, un agronomo-giardiniere, che nel suo giardino umbro il "Giardino delle cento rose" ha una delle più importanti collezioni di rose inglesi, svela i trucchi per farle crescere rigogliose e splendide anche nel nostro Paese.

Bellissimo alberello che inizia a fiorire nel giardino di Stefania Mattiuzzo è Hibiscus mutabilis, una varietà dalla caratteristica unica di mutare il colore del fiore. I petali da un bianco candido inziale virano con passare delle ore al rosa chiaro, poi al rosa più carico, fino ad assumere una tonalità fucsia nello sfiorire. Una pianta per giardini temperati e terreni ben drenati.

Sbocciano i fiori e arrivano le farfalle. C’è un arbusto che più degli altri le attira in modo particolare, è il genere Buddleja o “albero delle farfalle”, dalla fioritura abbondante e profumata. Da Pollici Rosa, il vivaio di Rita Paoli e Francesca Moscatelli, tra le tante varietà si trovano quasi tutti i colori: bianco, viola, rosa, porpora, azzurro. Molto adattabile è una pianta pioniera, vive bene anche nel clima continentale, sopporta la siccità, il gran caldo e il gran freddo, ma se deve competere con altre piante, rinuncia e scompare.

Pianta vedette di questo numero è un’altra pianta rustica che si adatta anche a giardini in condizioni estreme, è Stachys, un’erbacea con un’infiorescenza simile a una spiga. Silvia Cagnani e Andrea Martini illustrano le specie qui fotografate da Paolo Cottini e le consigliano come tappezzanti nei giardini dove occorre evitare l’invasione di altre piante infestanti.

Andando per mostre in questo mese di maggio capiterà sicuramente di acquistare piante già vegetate e fiorite che vogliamo subito mettere a dimora in giardino, pur sapendo che forse non è la stagione migliore. In particolare, se si tratta di clematidi le accortezza per un impianto primaverile sono indispensabili, come consiglia Massimo Mazzoni che ce le illustra passo passo.

Le piante insolite suggerite per l’angolo produttivo del giardino sono il Sedano ‘Gigante di Romagna’ una varietà locale recuperata di recente, dal fusto ridotto in altezza e l’aroma molto intenso, illustrata da Antonio Lo Fiego, che ne caldeggia l’impiego nell’orto familiare. Mentre Ugo e Giacomo Fiorini raccontano i sapori e i profumi delle mele antiche tipiche delle valle dell’Appennino toscano, anch’esse autoctone ricche di aromi dimenticati.

Orti e giardini da visitare e dai quali trarre spunto li suggerisce puntuale su ogni numero Enzo Valenti che qui propone l’isola-giardino di Reichenau sul lago di Costanza. Campi in fiore, distese di ortaggi e un giardino con una collezione di erbe aromatiche e medicinali, creato da un monaco giardiniere ai piedi del grande complesso monastico. Un’oasi di quiete e tranquillità dove si vive uno straordinario senso di civiltà sociale e di rispetto della Natura.

Tags:

Logos Publishing © 2019 - P.IVA: 02313240364 - Strada Curtatona n.5/2 - 41126 Modena (MO) - ITALIA | REA Modena No. 281025 - C.S. 42.200 Euro

Giardini Store © 2019