FAI: GIORNATA DEL PANORAMA 9 settembre 2018

di

  • Condividi
GIORNATA DEL PANORAMA

L’orizzonte, in particolare a Podere Case Lovara a Punta Mesco, Levanto (SP), al Castello e Parco di Masino, Caravino (TO), al Bosco di San Francesco, Assisi (PG) e all’Oasi Zegna, Trivero (BI) domenica 9 settembre 2018, dalle ore 10 alle 18

Il paesaggio italiano è il risultato di una storia millenaria in cui le civiltà che vi si sono succedute hanno impresso solchi profondi e stratificazioni ben visibili nella forma di boschi e campagne. Per un’immersione a 360 gradi nella sua magnificenza, torna domenica 9 settembre 2018 la quinta edizione della “Giornata del Panorama”, organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano e da Fondazione Zegna in alcuni tra i più suggestivi paesaggi d’Italia. Podere Case Lovara a Punta Mesco, Levanto (SP), Castello e Parco di Masino a Caravino (TO), Bosco di San Francesco ad Assisi (PG) e Oasi Zegna a Trivero (BI) saranno teatro di un’intera giornata alla scoperta di panorami “molto lontani” e “molto vicini” e all’insegna della natura, per comprenderne, con l’aiuto di guide locali, le trasformazioni succedutesi nel tempo per mano dell’uomo.

Per tutto il giorno, dalle ore 10 alle 18, si potrà partecipare agli speciali itinerari tra terra e cielo organizzati nel promontorio di Punta Mesco, nel cuore del Parco Nazionale delle Cinque Terre, dove il Bene del FAI Podere Case Lovara rappresenta un modello di restauro paesaggistico sperimentale; al Castello e Parco di Masino, nel giardino della reggia dell’XI secolo da cui si domina l’Anfiteatro della Serra morenica d’Ivrea; al millenario Bosco di San Francesco ad Assisi (PG), luogo di armonia e silenzio dove natura, storia e spiritualità si fondono ed evocano il messaggio del “Poverello di Assisi”; all’Oasi Zegna, terrazza che si affaccia da una parte sulla Pianura Padana e dall’altra sull’incontaminata Valsessera.

Tra gli itinerari piemontesi, il Castello e Parco di Masino, Bene del FAI a Caravino (TO), regala la splendida vista sull’Anfiteatro morenico della Serra d’Ivrea, formazione geologica tra le più grandi in Europa e unica nel suo genere. Un’intera giornata dedicata all’osservazione attenta e consapevole del paesaggio affidata a un esperto giardiniere – che offrirà uno sguardo “da vicino” con un percorso guidato attraverso il Parco storico del Castello alle ore 10.30, alle 14.30 e alle 16.30 – e a un esperto della Rete Museale AMI (Anfiteatro Morenico d’Ivrea), grazie alla cui guida assumere uno sguardo “da lontano” in grado di abbracciare la ricca storia di questi luoghi dalle splendide terrazze del castello, conosciuto fin dall’antichità come “il belvedere del Canavese”. Questi incontri si terranno alle ore 10.30, alle 14.30 e alle 16.30. Seguirà alle 17 un concerto dell’orchestra Magister Harmonie di Grugliasco (TO) con un programma di musiche da Vivaldi a Mozart. Per informazioni: faimasino@fondoambiente.it; tel. 0125 778100

Per l’occasione l’Oasi Zegna, Bene patrocinato FAI a Trivero (Biella), ospiterà diverse iniziative per grandi e bambini, tutte incentrate su suggestivi panorami in dialogo con appuntamenti musicali a cura dei giovani del progetto Obiettivo Orchestra della Filarmonica del Teatro Regio di Torino e con la Prima Viola Enrico Carraro. Il programma “Paesaggio in musica al Lanificio Zegna”, prevede il culmine della giornata alle ore 15: sui tetti del Lanificio Zegna, dove si libreranno le note dell’orchestra d’archi composta dai giovani della Filarmonica Teatro Regio di Torino diretti dal M° Daniele Ruffino, che eseguirà musiche di Mozart, Vivaldi e Barber (prenotazione obbligatoria, numero chiuso). Dalle 10.30 da non perdere la matinée (continuativa fino alle 12) “Narrazione, ascolto, conversazione… in giardino!” all’interno del perimetro dell’abitazione di Ermenegildo Zegna: giovani musicisti affrontano alcune delle pagine più belle del repertorio cameristico. Un dialogo tra maestro e allievo su come avviene la preparazione, la maturazione e infine l’esecuzione del brano: l’espereizna del docente, la freschezza e l’esuberanza dei musicisti al servizio della musica (su prenotazione, 50 posto disponibili). Sempre a partire dalle 10.30 si potranno effettuare Passeggiate Panoramiche lungo il facile sentiero “Bellavista” con le guide di Equipe Arc-en-Ciel alla scoperta di suggestivi scorci dell’Oasi Zegna: da una parte la Pianura Padana e le risaie, dall’altra la suggestiva Val Sessera con la sua natura incontaminata e gli alpeggi in quota (a pagamento, su prenotazione, durata un’ora circa). Alla Cascina Caruccia, nella Conca dei Rododendri (2 km da Trivero), laboratorio didattico itinerante per tutta la famiglia di un’ora circa “mettiamoci d’accordo!”, per avvicinare gli elementi relazionali della musica in un panorama sonoro composto di pause, armonie, sintonie. Un musicista e un’operatrice musicale condurranno attraverso un percorso a tappe per trovare, dopo alcuni esperimenti lungo il cammino, un “accordo” di gruppo (partenze 10.30, 11.45, 14.30, 15.45). A partire dalle 12 sarà possibile rilassarsi per un picnic con cesti distribuiti grazie al contributo degli agriturismi Oro di Berta e Ca’ nel Bosco (su prenotazione) oppure pranzare presso i locali aderenti al Consorzio turistico Alpi Biellesi. Dalle ore 10 alle 18.30, sarà possibile visitare presso Casa Zegna la mostra “Uomini all’Italiana 1968”, racconto per immagini e documenti sui 50 anni della Confezione Zegna. Per i bambini che non volessero partecipare al Concerto e/o alla matinée, sempre a Casa Zegna accoglienza e intrattenimento. Per informazioni e prenotazioni: www.oasizegna.com o info@oasizegna.com; tel. 3401989593.

Per chi scegliesse l’itinerario di Podere Case Lovara, Bene del FAI a Punta Mesco, Levanto (SP), la passeggiata offrirà l’occasione di scoprire il complesso agricolo e rurale – 45 ettari di terreno e tre fabbricati rurali nel cuore delle Cinque Terre, tra lussureggianti aree boschive alternate a macchia mediterranea – raggiungibili solo a piedi attraverso un magnifico sentiero panoramico, fulcro di un progetto di recupero di un mondo agreste secolare e di sviluppo sostenibile delle risorse locali. A un esperto del Parco Nazionale delle Cinque Terre sarà affidato il racconto “da vicino” dell’area protetta – una storia che ha come protagonista il paesaggio e il nuovo insediamento umano, volto a recuperare in chiave contemporanea una pratica antica come l’agricoltura – mentre altri studiosi del Parco Alpi Marittime e del Parco del Monviso illustreranno il panorama “molto lontano” rappresentato dai loro parchi, entrambi visibili dal Podere. Per partecipare, si consiglia la prenotazione: faimesco@fondoambiente.it; 02 4676151.

Quest’anno per la prima volta anche il Bosco di San Francesco, Bene del FAI ad Assisi (PG), sarà scenario della Giornata del Panorama, dove sarà possibile scoprire in compagnia del Direttore Laura Cucchia tre affascinanti punti di vista sul Bosco, uno dei primi esempi di recupero di paesaggio storico agro-silvo-pastorale italiano. I visitatori saranno invitati a immergere lo sguardo nella quiete ombrosa della foresta in cui Francesco meditava, pregava e contemplava la natura, affacciandosi dal Giardino del Complesso benedettino di Santa Croce, che offre uno sguardo unico sulla Basilica di San Francesco; dalla trecentesca Torre Annamaria, da cui si domina la valle e la radura del Terzo Paradiso, maestosa opera di land art realizzata dall’artista Michelangelo Pistoletto con l’ausilio di un aratro trainato da buoi, una rivisitazione del segno dell’infinito che si pone come ideale prosecuzione dello stato naturale del mondo prima della sua trasformazione per mano dell’uomo; infine dal Belvedere, da cui si gode la vista della valle del Torrente Tescio. Il ritrovo sarà presso il Complesso di Santa Croce alle ore 10.30.

Per informazioni e prenotazioni: faiboscoassisi@fondoambiente.it; 075 813157

 

La Giornata del Panorama si svolge quest’anno in collaborazione con la Commissione europea.

Per la Commissione la partnership con il FAI è parte integrante delle attività dedicate all’anno europeo del patrimonio culturale 2018. Un’occasione per mettere in luce il ruolo dell’Unione Europea a sostegno del paesaggio italiano. Tutti i suggestivi luoghi coinvolti in questa edizione della Giornata del Panorama hanno, infatti, beneficiato di finanziamenti europei per il loro recupero e la loro valorizzazione.

Si raccomandano abbigliamento e scarpe comode
Biglietti:

Castello e Parco di Masino, Caravino (TO)

Intero 11 €; Ridotto (4-14 anni) 5 €; Iscritti FAI: gratuito; Biglietto Famiglia (2 adulti + 2 bambini): 27 €.

 

Podere Case Lovara a Punta Mesco, Levanto (SP)

Ingresso a contributo libero; Iscritti FAI: gratuito. Possibilità di iscriversi in loco.

 

Oasi Zegna, Trivero (Biella)

Ingresso a contributo libero; Iscritti FAI: gratuito. Possibilità di iscriversi in loco.

Per il concerto delle 15 sui tetti del Lanificio Ermenegildo Zegna, contributo a favore del FAI di 10 € (ridotto 5 € per minori di 14 anni) e prenotazione obbligatoria a: archivio.fondazione@zegna.com 015 7591463

Passeggiata Panoramica con le Guide di Equipe Arc-en-ciel a pagamento.

 

Bosco di San Francesco

Intero 8 €; Ridotto (4-14 anni) e Iscritti FAI: 6 €.

 

Per informazioni: www.fondoambiente.it; www.oasizegna.com

Logos Publishing Srl - P.IVA e C.F. 02313240364 - REA Modena No. 281025 - C.S. 42.200 Euro
strada Curtatona n.5/2, 41126 Modena (MO), Italia