Piante d’appartamento: Hibiscus

di

  • Condividi


 

Appartenente alla famiglia delle Malvaceae, il genere Hibiscus comprende trecento specie di cui alcune coltivate come piante d’appartamento. Tra le più conosciute e diffuse vi è H. rosa-sinensis, che si presenta in forma di arbusto eretto o piccolo albero dalle foglie di colore verde brillante e dai fiori imbutiformi e molto appariscenti, di breve durata.

Nei mesi estivi queste piante possono essere collocate all’esterno, in posizione ventilata e molto luminosa ma non al sole diretto. In condizioni di tempo soleggiato il terriccio deve essere tenuto sempre umido poiché la siccità può causare la caduta dei boccioli e dei fiori.

L’Hibiscus pur non essendo strettamente un’acidofila non ama il calcare, è bene quindi annaffiarlo con acqua decalcificata e possibilmente a temperatura ambiente per evitare shock termici all’apparato radicale.

Durante il periodo della fioritura si può provvedere a una concimazione da effettuarsi ogni 15 giorni con mezza dose di prodotto per acidofile.

Afidi

La pianta d’Hibiscus può facilmente essere invasa dagli afidi che colpiscono in prevalenza i rami giovani, i fiori e i boccioli producendo sostanze appiccicose e zuccherine. In questo caso è bene intervenire rapidamente con prodotti aficidi.

(Disegni di Daniela Baldoni)

Logos Publishing Srl - P.IVA e C.F. 02313240364 - REA Modena No. 281025 - C.S. 42.200 Euro
strada Curtatona n.5/2, 41126 Modena (MO), Italia