Germania – Giardino di Klaus e Manfred

di

  • Condividi

L’incanto della primavera: il giardino di Klaus e Manfred dominato dai colori accesi delle bulbose a fine inverno è un vero spettacolo!

Bedburg è un piccolo villaggio rurale, in quel lembo di Germania che penetra nel territorio olandese. Qui i confini di stato non sono segnati: la popolazione viaggia tranquillamente fra i due Paesi, senza più gli ostacoli delle dogane, tornando così indietro di qualche secolo, quando quest’area era già bilingue. La zona è occupata da fertili campi di cereali, frutteti (soprattutto mele), canali percorsi da chiatte cariche di materiali e da canoe condotte da infaticabili atleti olandesi o tedeschi, chissà.

 

Un giardino dal sogno alla realtà

Qui, nella quiete della campagna, Klaus Bender e Manfred Lucenz hanno comprato casa insieme, alcuni anni fa. Una bella casa, costruita in un solo piano affacciato su ogni lato verso la campagna e circondata da 4000 mq di terra. Una vera sfida per chi, come loro, ha viaggiato a lungo in Europa sognando una dimora intorno alla quale realizzare il giardino lungamente immaginato, che oggi è una splendida realtà.

Le opere di costruzione si sono svolte fra il 1985 e il 1995: dieci anni di duro lavoro, di tentativi e di qualche delusione. Oggi, a distanza di 20 anni, il giardino è maturo nelle sue strutture di base e nelle alberature, che erano all’epoca del tutto assenti, ma non cessa di cambiare anno dopo anno: Klaus e Manfred, che di mestiere fanno rispettivamente il curato della locale parrocchia luterana e il docente universitario, sono intellettuali e artisti, hanno la creatività nel sangue e anche oggi, in età ormai matura, non temono di rimettersi alla prova e di cambiare faccia al giardino.

 

Tanti viaggi per trovare ispirazione

All’epoca, nel 1985, il giardinaggio e l’arte del paesaggio non erano arti coltivate in Germania, dove la maggior parte dei giardini moderni intorno alle villette era decorata solo con annuali stagionali e poco altro. Klaus e Manfred decisero quindi di esplorare altre possibilità: visitarono l’Italia e la Francia, conobbero giardini olandesi e passarono periodi di viaggio e vacanza in Inghilterra, sempre cercando di conoscere parchi e giardini per prendere ispirazione.

Nacque così questo giardino, oggi diviso in 8 diverse aree destinate ad altrettante attività e altrettanti stili di vegetazione e fioriture, ognuna battezzata con il nome di un colore: la collina gialla, il laghetto bianco, le aiuole rosa, il bosco verde, la bordura arancione, il giardino rosso, il cortile lilla, il sentiero blu. Nomi di colori che esprimono anche una sensazione, uno stato d’animo, un’espressione dei sentimenti. Le aree sono in qualche caso abbastanza piccole e confinano con il terreno agricolo di Klaus e Manfred, occupato da frutteto e orto, che coltivano con passione, e qualche campo che viene affittato a contadini della zona, dotati delle necessarie attrezzature e macchine agricole.

 

Uno spettacolo di colori

In questi diversi colori, la primavera è dominata dalle bulbose: oltre 4000 tulipani sbocciano in tante sfumature diverse, sottolineando con i loro squillanti effetti cromatici le ambientazioni e le atmosfere che Klaus e Manfred arricchiscono ogni anno anche con oggetti, vasi e altri dettagli. I tulipani, spettacolari in aprile e maggio, sono preceduti da una vera ondata di narcisi, che occupano in modo “selvaggio” l’ampia zona del laghetto bianco. Il nome è stato scelto per la presenza di narcisi bianchi (affiancati anche da tanti altri gialli e arancioni), ma anche perché in estate l’acqua è ricca di candide ninfee che spiccano sulle acque scure (qui la terra è per sua natura quasi nera). Il sentiero blu, che in estate è bordato da spettacolari Delphinium blu e azzurri, in primavera conserva questa tonalità di colore grazie a una serie di vasi in pietra con splendide e profumatissime fioriture di giacinti blu. E la collina gialla, coperta in estate da piante perenni a fiore giallo, è occupata in primavera dal giallo brillante delle fritillarie.

 

Star del giardinaggio

Nei primi anni 2000, i media hanno scoperto questo gioiello adagiato fra i verdi campi coltivati; il giardino è stato filmato e fotografato, è apparso su riviste di grido e i due proprietari sono stati invitati da un editore a scriverne loro stessi la storia. Il volume, apparso in lingua tedesca e olandese, ha venduto più di 50.000 copie.

Così oggi Manfred e Klaus passano molta parte del loro tempo di giovani pensionati nell’aprire il giardino al pubblico accogliendo e guidando gruppi di appassionati, tenendo conferenze e lezioni di giardinaggio a visitatori che provengono da tutta Europa.

Oggi il giardino è anche arricchito da sculture, in gran parte realizzate dall’artista tedesco Wolfgang Frische: crea figure di animali che rappresentano in realtà caricature di esseri umani, con molta ironia e umorismo.

 

Arte tra i fiori

Quando, nel 2010, la dimora è stata restaurata, anche qui Klaus e Manfred hanno voluto un’opera d’arte: il bellissimo mosaico murale, che evoca colori e atmosfere mediterranee, è frutto del lavoro dell’artista olandese Frans Smeets insieme alla figlia Isabelle. Gli Smeets, dopo averne discusso con i proprietari, hanno dedicato le loro energie creative a un mosaico che ricorda i muri bianchi dell’Europa Meridionale e i vividi colori delle ceramiche della Costiera Amalfitana, della Spagna e del Portogallo.

Anche qui, dunque, una miscela tedesco-olandese, un mix di arte originata da culture diverse che si esprime in un giardino ricco di piante che vengono da tante parti del mondo: è l’interpretazione della vita secondo Klaus e Manfred, che in questo momento stanno già pensano a tante nuove soluzioni, tante nuove piante e mille sorprese per questo loro incantevole giardino.

 

Alla scoperta dei giardini in Germania

La Germania è un paese splendido e molto ricco di parchi e giardini. Per organizzare il viaggio è utile consultare www.germany.travel/it dove sono raccolte tutte le informazioni utili e ben 207 pagine che parlano proprio di giardini e parchi naturali.

• Per visitare il giardino di Klaus e Manfred, l’indirizzo web da consultare è http://www.lucenz-bender.de. E’ possibile contattare i proprietari sulla mail Mail@Lucenz-Bender.de

• Da non dimenticare che nel 2017 c’è un grande appuntamento a Berlino: IGA Berlin 2017, International Garden Show, una gigantesca mostra di giardinaggio che si tiene nell’arco dell’intera primavera-estate, dal 13 aprile al 15 ottobre 2017, con oltre 8000 eventi in programma e un’enorme allestimento di piante, fiori e giardini dimostrativi: ve ne parleremo prossimamente. Per info: www.visitberlin.de

https://iga-berlin-2017.de.

 

Logos Publishing Srl - P.IVA e C.F. 02313240364 - REA Modena No. 281025 - C.S. 42.200 Euro
strada Curtatona n.5/2, 41126 Modena (MO), Italia